• Marras edilizia

Bonus facciate 110%: come funziona?

Siamo nell’era dei super bonus e degli incentivi, iniziative previste dal decreto rilancio con l’intento di sensibilizzare sempre più la tematica del minor impatto ambientale.


Il decreto rilancio ha previsto vari Bonus:

· Sismabonus

· Ecobonus

· Bonus Facciate




Il Bonus Facciate 90% prevede una detrazione al 90%, senza tetto massimo di spesa, per rifare le facciate delle case: quindi pulitura, tinteggiatura, consolidamento, ripristino, miglioramento delle caratteristiche termiche e rinnovo degli elementi costitutivi della facciata esterna di un edificio esistente.

Ma quando si ha invece lo sconto del 110%?

Lo sconto del bonus facciate può arrivare al 110% solo se si fa il cappotto termico.

Bonus facciate al 90%, come funziona?

Il bonus facciate consiste in una detrazione d’imposta, da ripartire in 10 quote annuali costanti, pari al 90% delle spese sostenute nel 2020. A differenza di altre agevolazioni per il bonus facciate non sono previsti tetti massimi di spesa né un limite massimo di detrazione.

*Sono ammessi al beneficio però, esclusivamente gli interventi compresi di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati nelle zone A o B .

Bonus facciate 90% quali lavori comprende?

Il bonus facciate riguarda tutti i lavori effettuati sulla parte esterna visibile dell’edificio.


Nello specifico, i lavori compresi nella detrazione sono:

  • gli interventi di pulitura o tinteggiatura esterna;

  • gli interventi su balconi inclusi quelli di pulitura o tinteggiatura;

  • gli interventi sulle strutture opache della facciata influenti dal punto di vista termico;

  • gli interventi su grondaie o cornicioni.

*È possibile portare in detrazione anche le spese per l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse.


Quali lavori sono esclusi dal bonus 90%?

Sono esclusi dal bonus:

  • gli interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio;

  • le spese sostenute per sostituire vetrate, infissi, portoni e cancelli.


Chi può usufruirne?

Possono beneficiare del bonus tutti i proprietari dell’immobili. Il beneficio è esteso anche agli affittuari, ovvero a chi detiene l’immobile con un contratto di locazione regolarmente registrato.


Lo sconto del bonus facciate arriva al 110% se si fa il cappotto termico!

Il bonus del 110% prende il nome di Super Bonus e comprende anche il rifacimento delle facciate degli edifici. In pratica porta il risparmio dal 90 al 110%.


Per usufruirne del 110% bisogna:

· effettuare lavori di isolamento termico (il “cappotto”) almeno sul 25% delle superfici opache orizzontali e verticali degli edifici, senza finestrature. A differenza del Bonus 90% è presente una spesa massima detraibile, e nel caso del super Bonus 110% è di 60mila euro di spesa, detraibili in cinque anni.


Cos’è il cappotto termico e quali sono i vantaggi?

Il cappotto termico consiste in una serie di strati isolanti applicati esternamente o internamente agli edifici in modo tale da garantire un isolamento, sia termico che acustico, completo. È un sistema che permette di mantenere alte temperature interne durante l’inverno e d'estate impedisce al calore dei raggi esterni di penetrare.



Noi di Marras Edilizia con le pitture JUB siamo in grado di farti accedere al Bonus 110%, grazie alla certificazione EPD del sistema cappotto termico JUB, richiesta dal Bonus.

Inoltre la nostra azienda, unica leader delle pitture JUB, offre uno sconto del 20% sul cappotto termico e uno del 15% sul restauro facciata.


Seguici e resta aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter di Marras Edilizia.

59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti